Stroget

Strøget: i negozi, cosa fare, dormire nelle vicinanze

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 5 Giugno 2019

Strøget è una delle più famose aree pedonali di Copenaghen. Si trova al centro della città ed ospita una delle vie pedonali dello shopping più lunghe in Europa.

Viene denominata come “Strøget” non soltanto la via principale ma anche tutte le vie pedonali circostanti.

Fino alla fine del diciannovesimo secolo, l’area pedonale di Strøget era conosciuta come Ruten. Questa collezione di strade è stata da sempre tra le più alla moda della città. La disposizione delle strade che comprende Strøget è in vigore dal 1728 quando Frederiksberggade, una via contigua, venne pedonalizzata dopo un incendio.

La maggior parte degli edifici lungo la strada risalgono alla fine del diciannovesimo secolo o agli inizi del ventesimo secolo, con il più antico edificio risalente al 1616.

Strøget fu convertita in una zona pedonale il 17 novembre 1962, quando le auto cominciavano a dominare le vecchie strade centrali di Copenaghen.

La creazione di quest’area pedonale venne ispirata da quelle create in Germania dopo la guerra, durante gli anni ’50. A quel tempo la strada veniva chiusa al traffico soltanto per alcuni giorni a Natale.

La chiusura del 1962 fu inizialmente un processo temporaneo, ma il cambiamento fu reso permanente nel 1964 e la strada è rimasta chiusa al traffico sin da allora.

L’idea di “un area riservata ai pedoni” fu per molto tempo considerata come controversa. Infatti, alcune persone credevano che i danesi non avessero la mentalità per la “vita pubblica” e lo shopping come svago.

Molti commercianti locali credevano che la costruzione di un’area simile avrebbe in realtà spaventato gli affari.

La decisione urbanistica fu presa così male che il fondatore di Strøget, Alfred Wassard, all’epoca sindaco della pianificazione urbanistica di Copenaghen, fu anche minacciato di morte.

Si narra che il giorno dell’inaugurazione agenti di polizia fossero presenti per proteggere il sindaco e i partecipanti dalle minacce di omicidio mentre infelici automobilisti suonavano il clacson su strade secondarie per sottolineare il loro disappunto nei confronti del nuovo piano urbanistico.

L’evento tuttavia fu ricordato come un gran traguardo per la città e fu anche accompagnato da danze e musica.

Il clima di forte opposizione mostrato dai commercianti locali fece sì che i negozi più eleganti all’estremità orientale dell’area pedonale non collaborassero e cercassero di limitare il progetto alla sua parte occidentale, che era allora dominata da bar e cinema.

Nonostante ciò, Strøget si rivelò subito un successo e l’area divenne subito affollata da nuovi acquirenti e cittadini curiosi di esplorare un’area senza traffico automobilistico.

Basandosi sul successo di Strøget, la rete pedonale si espanse in modo rapido ma frammentario alle strade contigue.

Un’altra strada e alcune altre piazze furono svuotate di automobili nel 1968, e ulteriori chiusure si svolsero nel 1973 e nel 1992. Dai primi 15.800 metri quadrati di Strøget, la rete pedonale centrale di Copenaghen venne estesa a circa 100.000 metri quadrati.

Nel 1993, piazza Amager (in Danese Amagertorv) fu rivestita interamente con una superficie in granito. Le aree vicine vennero, inoltre, pedonalizzate nel corso degli anni, come ad esempio Nyhavn nel 1980 e la piazza del municipio (semi-pedonalizzata) nel 1996, in occasione della designazione di Copenaghen come capitale europea della cultura.

Oggi l’area pedonale è spesso accreditata come la più antica e lunga strada pedonale del mondo. Tuttavia, questo è vero solo in parte.

In effetti, al momento della sua creazione nel 1962 lo era davvero, ma il record per l’area pedonale più lunga al mondo è stato battuto in seguito dalla città di Kaunas in Lituania la cui più ampia area pedonale su una singola strada si estende per quasi due chilometri.

Cosa fare in questa via: quali negozi troverete

Cosa vedere a Stroget

L’area di Strøget è divenuta famosa per lo shopping. Qui è possibile trovare sia negozi di alta moda che i più famosi marchi di tendenza internazionali.

Tra i principali negozi di alta moda vi sono Prada, Max Mara, Louis Vuitton, Mulberry, Giorgio Armani, Hermès e Hugo Boss. Questi si trovano tutti alla fine della strada di fronte a Kongens Nytorv.

Se invece avete un budget limitato, nell’area più vicina alla Piazza del Municipio è possibile trovare catene low-cost come H&M, Vero Moda, Weekday, Ney Yorker e Zara.

Altri famosi negozi includono Royal Copenhagen, dove è possibile acquistare la nota porcellana Danese; i negozi di design scandinavo Illums Bolighus e Hay House, il Disney Store e il Lego Store per i più piccini.

Non solo negozi: i ristoranti

L’area pedonale è, inoltre, famosa per i suoi numerosi bar e ristoranti. Infatti, alcuni dei più ricercati ed eleganti ristoranti di Copenaghen si trovano proprio a Strøget. Tra i più famosi, l’elegante Royal Smushi Café, situato sul cortile tra Royal Copenhagen e George Jensen’s.

Per coloro che preferiscono un pasto delizioso ma poco costoso, tra i posti più noti vi è Riz Raz, che si trova a Kompagnistræde ed è famoso sia per gli hamburger che per i piatti vegetariani.

Tuttavia, Strøget non è solo shopping e ristorazione. Anzi, negli ultimi anni è divenuta ancora più nota per le sue attività culturali e per le sue attrazioni.

Infatti, passeggiando per l’area pedonale è possibile ammirare diversi monumenti come ad esempio la Fontana di Stork (Storkespringvandet) o la Chiesa di Nostra Signora (Vor Frue Kirke), dove il principe Frederik e la principessa Mary si sono sposati.

Tutto questo accompagnato dai numerosi artisti di strada della città che animano l’area pedonale con musica, danze e spettacoli. Soprattutto in Piazza Amager dove si possono spesso vedere spettacoli di acrobati, maghi e musicisti.

Dormire sullo Strøget

Si tratta di una delle zone più centrali di Copenaghen e dormendo qui sarete a brevissima distanza dalla principale via dello shopping. Ecco alcuni alberghi consigliati in questa zona:

Informazioni pratiche

Lunghezza della via

Strøget si estende per un’area di 1.1 km. L’intera area pedonale inclusiva delle strade collaterali (che includono Frederiksberggade, Nygade, Vimmelskaftet, Amagertov e Østergade), ha invece un’estensione di circa tre chilometri e mezzo.

Dove si trova e come arrivare

L’area centrale di Strøget si trova esattamente dove sorge la Piazza del Municipio, passa sopra Nytorv (Piazza Nuova) e Gammeltorv (Piazza Vecchia) – poi attraversa Nygade (la strada più corta della città) fino a Vimmelskaftet – quindi scorre da Amagertorv e Østergade – dove finisce a Kongens Nytorv (La Piazza del Re).

Dall’area di Amagertorv la strada pedonale continua da Købmagergade attraverso Kultorvet (Coal Square) fino a Nørrevoldgade e alla stazione di Nørreport.

Strøget è servita da entrambe le linee metro M1 e M2 e la fermata più vicina è Kongens Nytorv.

Dai Giardini di Tivoli è possibile raggiungere l’area con i bus 34 e 9° scendendo alla fermata Christiansborg. Mentre dall’area centrale di Nyhavn è possibile raggiungere Strøget con una breve camminata di circa 13 minuti.

Come ben si sa Strøget è un’area pedonale quindi non è possibile raggiungerla con la macchina. Tuttavia, è possibile utilizzare il parcheggio pubblico di Nørreport e raggiungere l’area in dieci minuti a piedi, oppure prendere il bus 14 fermandosi alla fermata “Strøget”.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


[gmw_nearby_locations object="posts" nearby="object" post_types="page" units="kilometers" results_count="4"]  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *