Kongens Nytorv, Copenaghen

Kongens Nytorv, Copenaghen

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 5 Giugno 2019

Cos’è

Kongens Nytorv (letteralmente “la nuova piazza del re”) è una piazza pubblica a Copenaghen situata in posizione centrale alla fine dell’area pedonale Strøget. Questa è conosciuta anche come la più grande piazza della città che fu progettata da Cristiano V nel 1670.

L’iniziativa spostò il centro della città dall’area medievale attorno a Gammeltorv, all’epoca un fangoso mercato medievale, a una nuova piazza acciottolata con un complesso di giardini, ispirato alla pianificazione reale della città vista a Parigi dall’inizio del XVII secolo.

Breve storia

All’inizio del XVII secolo, la porta orientale della città, Østerport, si trovava nei bastioni orientali di Copenaghen chiamati “Østervold” che si estendevano lungo il bordo occidentale dell’area che in seguito diventò Kongens Nytorv con l’aggiunta della porta orientale situata alla fine della strada Østergade.

Fuori dal grande cancello dell’area forticata, un terreno ondulato si estendeva verso il mare.

Come parte degli ambiziosi piani di Cristiano IV di rafforzare Copenaghen come centro regionale, egli voleva raddoppiare l’area della città fortificata e acquistò 200 ettari di terra fuori Østerport nel 1606.

Per proteggere il nuovo distretto cittadino, chiamato New Copenhagen (in Danese: Ny København) o Saint Anne’s Town (in Danese: Sankt Annæ By), Cristiano IV iniziò la costruzione di una fortificazione sul sito.

Questa divenne in seguito Kastellet.

All’inizio degli anni ’40 la vecchia Østervold fu abbandonata del tutto a favore dei nuovi spazi più a nord, e la posizione della nuova piazza del re, Kongens Nytorv, fu decisa nel 1647 con la costruzione della strada Godtersgade nel 1647.

Secondo il piano creato dall’ingegnere della fortificazione Axel Urups, Kongens Nytorv doveva essere collegato al mare da un canale.

Sotto il regno di Federico III, il sito era in realtà una zona caotica, dominata dai resti dei vecchi bastioni e mucchi di immondizia, quasi resa insormontabile quando il tempo piovoso la trasformava in un pantano fangoso.

A causa della topografia e del carattere ostruito dei locali, il sito era popolarmente noto come Hallandsåsen, un riferimento all’omonimo pantano che doveva essere attraversato viaggiando da Scania e Halland.

Poco dopo che Cristiano V fu incoronato nel 1670, decise di livellare e acciottolare la piazza. Questa decisione è stata presa principalmente per ragioni militari.

La posizione della piazza era infatti strategica essendo posizionata alla stessa distanza da tutti i punti lungo i bastioni della città rendendola adatta come una piazza di allarme centrale. Allo stesso tempo, la piazza doveva servire come un luogo reale ispirato ai modelli Francesi.

La terra intorno alla nuova piazza è stata distribuita tra i ricchi cittadini interessati, compresi i nuovi arrivati.

Gli edifici di fronte alla piazza dovevano essere costruiti almeno su due piani e soddisfare determinati standard. Ulrik Frederik Gyldenløvem fratellastro di Cristiano V, completò la sua villa Gyldenløve sulla piazza a metà del 1780.

L’ammiraglio Henrik Bjelke costruì un altro palazzo cittadino sulla piazza negli anni ’70 del Settecento. Questo fu acquistato nel 1721 da Ulrik Adolf von Holstein e fu poi conosciuto come Holstein Mansion (in Danese: Holsteins Palæ). La Juel Mansion fu completata per l’ufficiale di marina Niels Juel nel 1683. Carl Christian von Gram era anche proprietario di una villa cittadina della piazza.

Nel 1688 fu inaugurato un complesso di giardini barocchi con alberi e una statua equestre dorata di Cristiano V al centro. Nel 1747 l’intera piazza fu ricostruita da Federico V. Questa doveva servire da punto principale per le esercitazioni militari e campo da cerimonia per le truppe del re fino al 1908, dove la piazza fu riformata nel suo progetto originale.

Perché visitarla

Oggi Kongens Nytorv non è soltanto una vecchia piazza, ma uno dei punti centrali di Copenaghen e sede di importanti istituzioni come il Royal Theatre, il D’Angleterre Hotel (uno degli hotel più cari di tutta Danimarca) e la Charlottenborg Academy.

La piazza è uno dei punti principali per esplorare la città perché consente di arrivare a zone come Nyhavn, Magasin, Strøget soltanto con una breve camminata a piedi.

Cosa fare nella piazza e nelle vicinanze

Kongens Nytorv, Copenaghen
Antica cabina telefonica

Statua equestre di Cristiano V

Tra le attrazioni principali della piazza vi è sicuramente la statua equestre di Cristiano V. Questa è stata creata dallo scultore francese Abraham-César Lamoureux nel 1688. È nota per essere la più antica statua equestre in Scandinavia. La statua originale era stata realizzata in piombo dorato ma poi è stato rifusa in bronzo nel 1939.

È ispirata direttamente alla statua equestre di Luigi XIII eretto al centro di Place des Vosges a Parigi nel 1639 e raffigura il re vestito da imperatore romano con un elmo con corona d’alloro. Inoltre, di fronte al palazzo di Charlottenborg si ergono le figure di Minerva e Alessandro Magno, che rappresentano prudenza e fortezza, mentre il lato opposto presenta statue di Ercole e Artemisia, personificazioni di forza e onore.

Giardini di Krinsen

Il secondo posto da visitare nelle vicinanze sono i Giardini di Krinsen. Krinsen è una vecchia forma della parola danese Krans, che significa cerchio o corona. Si tratta di un parterre ellittico che circonda la statua di Christian V.

L’ellisse era una forma geometrica favorita al momento della costruzione, ispirata dalla pavimentazione intorno alla statua di Marco Aurelio in Piazza del Campidoglio. Intorno al parterre sono state piantate due file di alberi.

Nel 1711, il complesso del giardino fu ristrutturato, prima che fosse abbandonato nel 1747. Alcuni degli alberi sono stati dissotterrati e riutilizzati per la creazione del viale Østre Allé. Nuove file di olmi furono piantate attorno alla statua nel 1855-56, ma nel 1998 morirono dalla malattia olandese degli olmi e furono rimosse. Nel 2001, 80 tigli sono stati piantati come parte di un importante rinnovamento della piazza.

Sulla piazza si erge, inoltre, un vecchio chiosco e antica cabina telefonica del 1913.

È costruito in stile barocco con un tetto rivestito di rame e ornamenti intagliati a mano. Inoltre, questo è stato la prima connessione telefonica pubblica a Copenaghen da dove era possibile chiamare tutti i giorni tranne la domenica dalle 10.00 alle 20.00.  Oggi ospita un piccolo chiosco bar con servizio all’aperto.

Palazzo di Charlottenborg

Tra gli altri edifici da visitare e fotografare vi sono: il palazzo di Charlottenborg, costruito nel 1672-1683, ora sede della Royal Danish Academy of Fine Arts e dello spazio espositivo Kunsthal Charlottenborg; La “Thott Mansion” situata al n. 4 della piazza e ora sede dell’ambasciata francese. E, infine, Magasin du Nord, situato al n. 13, che era un dipartimento leader nel commercio aperto nel 1893-94.

Durante i mesi invernali, attorno ai giardini di Krinsen viene costruita una pista di pattinaggio circolare di 2.200 m2 (23.681 piedi quadrati). Il pattinaggio è gratuito e il noleggio di pattini da ghiaccio è disponibile.

Informazioni pratiche

Dove si trova e come arrivare

Kongens Nytorv si trova nell’area di Indre By nel centro di Copenaghen.

Dai Giardini di Tivoli la piazza è raggiungibile con le linee autobus 1A e 26. Se si vuole camminare, la distanza a piedi da questa zona è di circa 17 minuti. Da Nyhavn la piazza dista, invece, circa 8 minuti a piedi.

Se si vuole raggiungere la piazza dalla Stazione Centrale di Copenaghen bisogna fare due cambi. Per prima cosa bisogna prendere il bus 29 e fermarsi alla fermata “Nørreport”. Da lì bisogna poi procedere con la metro M1 e fermarsi allo stop “Kongens Nytorv”.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *