Nyhavn, Copenaghen

Nyhavn: cosa vedere, come arrivare

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 23 Maggio 2019

Nyhavn è uno dei quartieri più pittoreschi di Copenaghen.

Impossibile non aver almeno visto una fotografia dei suoi coloratissimi canali pieni di barche e ristoranti tipici Danesi in una qualche guida o su Instagram.

Nyhavn è situato nell’area del porto vecchio di Copenaghen, anche se il nome viene tradotto letteralmente come “Porto Nuovo” da non confondere con l’area portuale della città dove è attualmente situata la Statua della Sirenetta.

Il porto di Nyhavn fu costruito da re Cristiano V nel diciassettesimo secolo. Nonostante adesso sia una delle zone più turistiche e frequentate della città, le origini di questo posto sono tutt’altro che nobili. Infatti, non avendo manodopera disponibile, il re Cristiano V ordinò che il porto e i suoi canali venissero scavati da prigionieri di guerra Svedesi in seguito alla guerra Dano-Svedese tra il 1658-1660.

Per oltre tre secoli Gyldenløves Kana, chiamato dai residenti del luogo col nome “Nyhavn” fu il fulcro del commercio marittimo di Copenaghen. Da qui venivano gestite le navi, il carico e il pescato dei pescatori. Inoltre, il quartiere era considerato tra i più loschi della città in quanto famoso per la birra, i marinai e la prostituzione.

Tuttavia, nonostante la sua dubbia fama, mantenuta fino agli inizi del ‘900, i prezzi convenienti e la possibilità di commercio attrassero anche numerosi artisti e personaggi di spicco. Tra questi anche l’autore Danese Hans Christian Andersen, che visse a Nyhavn per ben 18 anni.

Nel 1800, la Danimarca visse un periodo di grande prosperità e Nyhavn svolse un ruolo fondamentale come punto di scarico per le navi di tutto il mondo, tanto da entrare in competizione con i porti Britannici di Londra e Southampton.

Fu proprio in quel periodo, grazie alle grandi fortune accumulate dall’attività nel Mar Baltico, che il mercante Ole Bernt e il capitano Just Ludvigsen iniziarono la costruzione del magazzino 71 Nyhavn, ora famoso hotel-ristorante, che fu completato nel 1805.

Il 71 Nyhavn rimase di proprietà Suhr fino al 1970 quando fu venduto ad Alf Arp-Hansen che nell’onda del cambiamento della zona portuale, vide l’opportunità di trasformare il bellissimo magazzino in un hotel che venne inaugurato nel 1971 e tutt’ora rimane una delle icone storiche del posto.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, con l’incremento di navi di maggiori dimensioni, il traffico marittimo a Nyhavn diminuì quasi fino a scomparire.

Negli anni 60 la zona venne rivitalizzata con la costruzione di strutture alberghiere e rinnovo delle banchine. Tuttavia, solo negli anni ’80 Nyhavn venne finalmente designata come area storica destinata al passeggio dei pedoni e utilizzata a fini turistici.

Cosa vedere

Tra le cose principali da vedere a Nyhavn vi sono le barche in legno e gli edifici storici.

Immancabile una visita alle due case di Christian Andersen ai numeri 67 e 18 di Nyhavn dove l’autore visse tra il 1845 e il 1875. Se si è appassionati di storia, si può visitare anche l’edificio più antico del canale, situato al numero 9, il cui aspetto resta notevolmente inalterato dalla sua costruzione nel 1681.

Sempre sul canale principale è possibile visitare lo storico hotel 71 Nyhavn che attualmente ospita la collezione basata sul movimento d’avanguardia europeo COBRA, fondato a Parigi nel 1948.

Tra le altre attrazioni del posto vi è il Veteran Ship and Museum Harbour, che occupa la parte interna di Nyhavn, tra il ponte Nyhavn e Kongens Nytorv.

Questo è un vero e proprio museo a cielo aperto fiancheggiato da navi storiche di proprietà del Museo Nazionale Danese.

Tra le navi più antiche in esposizione vi è il “Lightvessel No. XVII Gedser Rev” costruito nel 1895 e ancora interamente visitabile.

Cosa fare

Nyhavn è uno di quei posti in cui è piacevole anche solo camminare ed ammirare la diversità di colori e architetture intatte dal diciassettesimo secolo.

Se avete fame la via che costeggia il canale è ricca di ristoranti.

Per chi voglia esplorare a fondo la zona, molte barche ancorate al canale principale offrono tour dei canali di Copenaghen della zona circostante.

Dove mangiare

Dove mangiare a Nyhavn

Nyhavn è anche uno dei posti principali dove assaggiare la cucina tipica Danese.

La zona ristorazione è situata in quella che i residenti chiamano “The Sunny Side” nel coloratissimo lato Nord del canale. Quest’area è nota anche come “il più grande bar di Scandinavia” per il fatto che ristoranti e bar sono l’uno a ridosso dell’altro.

Tra I migliori posti dove assaggiare la cucina locale vi è Cap Horn in cui sono serviti prodotti biologici e stagionali Danesi.

Restaurant Havfruen che serve esclusivamente piatti di pesce fresco pescato dai pescatori locali ed infine Færgekro, famoso per i suoi buffet a colazione e la gran varietà di smørrebrød (il tradizionale sandwich aperto Svedese).

Per un gustoso dessert, uno dei posti più famosi di Nyhavn è sicuramente Rajissimo. Qui potrete gustare deliziosi waffle-sticks ricoperti di cioccolato, churros, gelati e cioccolata calda. Il posto è talmente noto che è quasi sempre affollatissimo, ma aspettare vale davvero la pena!

Dove dormire in zona: hotel consigliati

Dove dormire a Nyhavn

Se si decide di alloggiare in zona, tra i più noti hotel di Nyhavn vi è sicuramente lo storico 71 Nyhavn Hotel che, come menzionato prima, venne gestito dalla stessa famiglia per più di un secolo ed è uno degli edifici più significativi dell’area portuale. Questo è ora un hotel a cinque stelle quindi i prezzi variano dai € 160 ai € 650 per notte.

Se si vuole optare per un hotel a prezzo più economico è consigliabile spostarsi fuori dal centro di Copenaghen. Tuttavia, tra gli hotel non troppo costosi a dieci minuti di camminata da Nyhavn vi sono il Cabinn City, il Generator Copenhagen e il Wakeup Copenhagen i cui prezzi variano da €100-250 per notte.

Perché alloggiare in questa zona

I vantaggi nel risiedere nella zona centrale di Nyhavn includono sicuramente l’essere vicini alle maggiori attrazioni turistiche e ai migliori ristoranti della città.

Tuttavia la zona centrale di Copenaghen è tra le più costose della città, oltre che ad essere molto trafficata anche durante le ore notturne, e per chi viaggia seguendo un certo budget o per chi ama la tranquillità questo può essere considerato uno svantaggio.

Informazioni pratiche

Nyhavn è facilmente raggiungibile a piedi da una qualsiasi zona centrale di Copenaghen.

Come arrivarci

Per chi decide di guidare, si deve considerare che il traffico automobilistico è vietato nella zona di Nyhavn e quindi bisogna parcheggiare in uno dei parcheggi pubblici fuori dal centro storico. Per chi risiede fuori dall’area centrale, è possibile arrivare a Nyhavn in autobus, metropolitana o treno.

La fermata della metropolitana più vicina è Kongens Nytorv, mentre per quanto riguarda l’autobus le linee 150, 1A e 26 hanno tutte delle fermate nelle vicinanze del canale centrale.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


[gmw_nearby_locations object="posts" nearby="object" post_types="page" units="kilometers" results_count="4"]  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *