Castello Rosenborg, Copenaghen

Castello di Rosenborg

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 27 Maggio 2019

Informazioni rapide
10-17    |    3 ore    |    €11   |    Bus 26

Quasi come in una visione fiabesca, nel bel mezzo del centro storico di Copenaghen sorge il bellissimo Castello di Rosenborg (chiamato in Danese Rosenborg Slot).

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, il Castello di Rosenborg è stato costruito da uno dei re più famosi della Danimarca, Cristiano IV nel 1606.

Come un’opera senza tempo, il castello è uno dei punti di riferimento di Copenaghen da più di tre secoli, simbolo di uno stile architettonico associato al potente sovrano Danese.

Quando Cristiano IV fece iniziare i lavori per la costruzione del castello, la sua intenzione era quella di avere una dimora estiva per la famiglia reale.

Tuttavia, una volta completata l’opera, il Castello di Rosenborg divenne subito uno dei preferiti del sovrano che decise di utilizzarlo non solo come residenza, ma anche come sede di molti eventi reali. Il castello fu costruito nello stile Rinascimentale Fiammingo, tipico degli edifici Danesi di questo periodo.

L’edificio è stato ampliato più volte, evolvendosi infine nella sua condizione attuale alla fine del 1624. Tra gli architetti che parteciparono alla costruzione dell’opera vi sono Bertel Lange e Hans van Steenwinckel il Giovane, quest’ultimo ha completato i lavori di ampliamento fino al 1624.

Il castello fu utilizzato come residenza reale fino al 1710 circa. Tuttavia, dopo il regno di Federico IV di Danimarca, nel 1730, il Castello Rosenborg cadde in disuso e venne usato dai reali solo come secondaria sede di emergenza. Tra le emergenze principali si ricorda l’incendio del Palazzo di Christiansborg nel 1794 e l’attacco Britannico a Copenaghen nel 1801.

Cosa vedere

Il Castello di Rosenborg oggi è sede del Danske Kongers Kronologiske Samling, il Museo della Collezione Reale Danese. Tra le cose principali da vedere, vi sono sicuramente i gioielli della corona, le immense sale reali e i giardini.

Interni

Interno Castello Rosenborg
Trono Christian VI

Al suo interno il castello dispone di più di trenta sale su quattro livelli. Tra le più significative stanze da visitare vi sono: “la Stanza d’Inverno” situata al piano terra dell’edificio, la sala dei cavalieri al secondo piano, la “ Stanza della Rosa” al primo piano e i gioielli della corona nel seminterrato.

La Stanza d’Inverno è notevolmente la camera meglio conservata di tutto il castello. Rimasta intatta dalla sua creazione, fu la più importante delle tre camere private del re. La Sala dei Cavalieri, venne originariamente creata come sala da ballo ma le sue funzioni originarie cambiarono intorno al 1700, quando venne utilizzata per banchetti, ricevimenti pubblici e come sala del trono.

L’attuale soffitto a stucco proviene dall’inizio del XVIII secolo. Questo mette in mostra lo stemma Danese circondato dagli Ordini dell’Elefante e del Dannebrog. “The Rose” o Stanza della Rosa risale al tempo di Frederik IV, quando questa anticamera centrale veniva utilizzata come sala da pranzo per le signore e signori della corte.

Durante il restauro completato nel 19° secolo, la forma quadratica originale della stanza è stata ricreata e ancora perfettamente intatta. I gioielli e le armi della corona Danese occupano tutta l’area del seminterrato da cui si accede da una porta nella torre delle scale, situata al centro della facciata nord-orientale.

Il Tesoro nel sotterraneo del castello fu aperto al pubblico nel 1975. La stanza, che ospita la maggior parte dei tesori più preziosi di Rosenborg, è divisa in tre sezioni. Tra i tesori conservati nella prima sezione c’è la spada di Cristiano III. Questa era tra le insegne regali usate nelle incoronazioni prima dell’introduzione dell’assolutismo e fu usata per l’ultima volta all’incoronazione di Federico III nel 1648.

L’elemento indubbiamente più importante nella seconda sezione del Tesoro è la corona di Cristiano IV, realizzata per l’incoronazione del sovrano nel 1596. La terza sezione del tesoro, include numerosi gioielli in oro, le corone delle regine Danesi e le regalie ricevute dai vari monarchi tra cui la famosa Corona dei Re Assolutisti.

Gli esterni del Castello

La visita al Castello di Rosenborg non è completa senza prima aver visto i famosi “Giardini del Re” (in Danese Kongens Have) conosciuti anche come i giardini reali più antichi della Danimarca e visitati ogni anno da più di 2.5 milioni di visitatori. I giardini reali vennero creati insieme alla costruzione del castello nel 1606.

Una delle sezioni più affascinanti è sicuramente il “Giardino Barocco” in cui un intricato sistema di sentieri e un labirinto floreale porta ad uno spazio centrale con una casa estiva ottagonale al centro.

Tra le attrazioni principali del giardino vi è anche il Padiglione di Ercole, che prende il nome da una statua di Ercole posizionata in una profonda nicchia tra due colonne Toscane insieme alle statue più piccole di Orfeo ed Euridice.

Le tre statue furono realizzate dallo scultore italiano Giovanni Baratta e acquistate da Federico IV durante la sua visita in Italia.

Altri castelli di Copenaghen

Se si è appassionati di storia e castelli, il Castello di Rosenborg non è l’unico castello o palazzo reale da visitare a Copenaghen.

Infatti, tra le principali residenze reali da visitare a Copenaghen vi sono: il Palazzo di Christiansborg costruito nel 1907 e sede ufficiale del Parlamento Danese; il Palazzo di Amalienborg costruito nel 1750 e attuale residenza della famiglia reale Danese e, infine, il Palazzo Frederiksberg costruito nel 1699 e utilizzato come dimora estiva dalla famiglia reale fino alla seconda metà del diciannovesimo secolo.

Questo è attualmente sede della Royal Danish Military Accademy, l’accademia militare di proprietà della famiglia reale Danese.

Informazioni pratiche

Il Castello di Rosenborg si trova all’interno dei Giardini Reali, a 200 metri dalla stazione di Nørreport.

Dove si trova e come arrivare

Si può accedere al castello dall’ingresso situato a Øster Voldgade 4a e attraverso il ponte sul fossato del giardino. Il castello dista 15 minuti a piedi camminando da Nyhavn, ma è possibile raggiungerlo anche in bus con le linee 26 o 350S e scendendo alla fermata Øster Voldgade.

Orari

Durante l’inverno il castello è aperto tutti i giorni (eccetto il Lunedì) dalle 10 alle 15. L’orario di apertura viene esteso durante il periodo estivo (Giugno – Agosto) in cui l’ultimo ingresso è dieci minuti prima della chiusura alle 17.

Prezzi dei biglietti

Il costo d’ingresso è di €10.88 per gli adulti mentre è gratuito per bambini e ragazzi da 0 a 17 anni.

Risparmia con la Copenaghen Card
Copenaghen Card

L’ingresso al Castello di Rosenborg è incluso nella Copenaghen Card, che include anche i mezzi pubblici e il trasferimento dall’aeroporto.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


[gmw_nearby_locations object="posts" nearby="object" post_types="page" units="kilometers" results_count="4"]  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *